Laboratorio emotivo esperienziale per gestanti – Calco del pancione

CREA E DECORA IL CALCO DEL TUO PANCIONE ASSIEME AL PAPA’ DEL TUO BAMBINO

Questo innovativo laboratorio è così strutturato:

–       Un primo incontro (un’ora e mezza/due) nel quale il papà del tuo bambino posizionerà con l’aiuto dell’esperta le bende gessate sul tuo pancione, in questo modo verrà creato il calco grezzo.  Si utilizzano bende gessate farmaceutiche 100% sicure, le quali vengono bagnate e plasmate sul tuo corpo per riprodurre fedelmente la forma del tuo corpo. Il procedimento è completamente indolore e dopo poco tempo il calco si stacca da solo.

–       Rifinitura e sagomatura del calco grezzo da parte dell’esperta.

–       Un secondo incontro (due ore/due ore e mezza) dedicato alla decorazione attraverso il percorso emozionale guidato dalla pedagogista, nel il quale si ripercorrono tutte le intense emozioni della tua gravidanza al fine di realizzare (con l’aiuto dell’esperta) la personale decorazione sulla tua scultura del pancione.

 

Puoi partecipare con il futuro papà o altro accompagnatore che avrà un ruolo molto attivo in questa straordinaria esperienza.

Su richiesta puoi partecipare anche da sola.

Tutto il materiale (atossico o Bio) necessario per il calco e la decorazione è compreso nel prezzo.

Creare e decorare la scultura del tuo pancione sarà un’esperienza unica e indimenticabile!

Il calco del pancione di Claudia

In questo articolo vi racconterò del calco di Claudia, un calco molto particolare per una donna molto speciale.

Claudia mi chiama un giorno d’estate, percepisco una certa fretta nel voler fissare l’appuntamento per il calco del suo pancione il prima possibile, infatti mi dice che è al nono mese di gravidanza, ma lei si sente che il bimbo vuole anticipare i tempi. La sua richiesta è molto particolare: mi racconta di aver già fatto un calco in occasione della sua prima gravidanza, ma in un’altra città (dove viveva prima), quindi ha le idee già chiare su quello che vuole. Desidera un calco del busto che rimanga grezzo, ma al tempo stesso molto complesso, infatti vuole includere le spalle, le braccia, le mani, il collo e la bocca nella sua scultura personale. Accetto la sfida molto volentieri e non vedo l’ora di lavorare a questo nuovo progetto.

Claudia arriva nel mio studio alle nove di sera. E’ una donna forte, molto sicura di sé, bella e gentile. Sa come prepararsi per il calco e come posizionarsi, si vede che ha già fatto questa esperienza, anche se la mia personale procedura differisce un po’ da quello che lei si aspettava. Concordiamo la posizione della testa e delle mani a cuore…. molto intensa, armoniosa ed emozionale.

Inizio a bagnare le bende e comincio a posizionarle sotto il collo. Non parto direttamente dalla bocca per permetterle di comunicare ancora per un po’. Lei si sente molto a suo agio, percepisco la sua felicità per aver fatto in tempo a fare il calco del pancione del suo secondo bambino prima che nascesse.

Il lavoro è molto lungo e deve essere fatto in maniera molto accurata perché i dettagli delle mani, del collo e della bocca sono piccoli e bisogna seguire le linee e le minute fessure con degli accorgimenti particolari. Claudia ha tenuto indosso il reggiseno ed è stato anch’esso coperto di bende; da vera esperta sapeva che un tipo di reggiseno senza spalline, aderente e senza pizzo è l’ideale per fare un calco.

Dopo circa due ore finisco di posizionare le bende sul corpo di Claudia ed il calco, nonostante la forma molto complessa, inizia già a staccarsi da solo per via dell’olio biologico che in precedenza avevo spalmato sul suo corpo.

Quando Claudia vede la sua scultura ne è entusiasta e la sua soddisfazione traspare oltre che dalle sue parole anche dal suo inequivocabile sorriso.

Claudia esce dal mio studio che è quasi mezzanotte ed io mi sento sfinita ma immensamente felice e grata di poter fare questo meraviglioso lavoro.

Calco del busto maschile in mostra dal 27 maggio al 13 giugno 2019

Esposizione collettiva “Il corpo. Specchio dell’esistenza” – Vernissage lunedì 27 maggio 2019 alle ore 18.30 presso gli spazi espositivi di CIRCUITI DINAMICI in Via Giovanola 21/C – Milano. Orari mostra: Giov-Ven-Sab. dalle 18 alle 20.

 

Tema: la figura umana è da sempre raccontata dall’arte in numerosi modi e con significati diversi. Ogni epoca ha avuto dei modelli a cui gli artisti si sono ispirati per le loro rappresentazioni, effetto di una specifica visione dell’uomo e della sua posizione nel mondo. Gli artisti, attraverso l’opera, scavano a fondo nell’interiorità e il corpo diventa specchio dell’esistenza. Negli ultimi decenni l’immagine dell’uomo è diversa, si trascendono i canoni rinascimentali del passato e i confini tra naturale e artificiale sono sempre più labili e indistinti.

 

FrisArt by Michela Ciampanelli espone uno dei suoi calchi del busto maschile. Attraverso una complessa tecnica (composta da molteplici e delicati passaggi) si può creare la scultura del proprio corpo. In un mondo nel quale il corpo è sempre più esibito, fotografato, mostrato, esposto e ostentato si è trovato un precorso artistico per portare ad un livello più elevato l’ego ostentato in modo maniacale. L’io egoistico viene così nobilitato e sublimato attraverso l’opera d’arte. L’opera nasce come tributo alla bellezza maschile (interiore ed esteriore). Questo tipo di sculture personali sono particolarmente interessanti perchè danno la possibilità alle persone di avere una propria scultura personale, inoltre  lavoro artistico si concentra sulla decorazione che rappresenta il mondo interiore del committente. Un particolare momento della vita della persona, oppure un tratto della sua personalità o un gusto estetico personale vengono rappresentati attraverso il lavoro creativo sulla scultura dando vita ad un’opera unica, personale ed originalissima.

Il calco del pancione, il tuo mondo interiore diventa un’opera d’arte

Cara futura mamma, mi rivolgo a te da donna a donna.

Io sono una mamma, un’artista e una pedagogista e attraverso il mio lavoro cerco di comprendere le donne ed il loro mondo interiore, le loro emozioni e i vissuti personali in un momento molto particolare della loro vita: la maternità.

Ti va di raccontami la tua gravidanza? So che sei felice di portare in grembo il tuo bambino, che sei curiosa, che non vedi l’ora di guardarlo negli occhi per la prima volta, di conoscere il suo viso, che sei entusiasta, che stai vivendo intense emozioni a volte anche contrastanti. Qualche timore sfiora i tuoi pensieri, ma la felicità di diventare mamma è più forte delle paure. Stai affrontando un viaggio meraviglioso alla scoperta di una nuova dimensione, di un nuovo ruolo. Stai vivendo assieme al tuo compagno la più incredibile delle esperienze alla scoperta del vostro bambino, della vostra genitorialità e della vostra nuova famiglia.

Il momento che stai vivendo è unico e personale, ogni persona porta con se significati, sogni, esperienze diverse e soggettive.

La maternità non è solo visite mediche, esami del sangue o ecografie, che per quanto fondamentali non descrivono l’evento psichico soggettivo ed emotivo del diventare madre.

Parlami del tuo mondo interiore, rendimi partecipe del tuo viaggio, dei tuoi sogni e delle tue speranze. Trasformerò la tua storia e il tuo mondo interiore in un’opera d’arte.

Regalati l’esperienza unica della creazione del calco del tuo pancione: sarà un’opera d’arte metaforica, potentissima e simbolica che ti ricorderà per sempre le emozioni uniche del tuo diventare madre.

Quando nascerà il tuo bambino sarai concentrata solo sul tuo cucciolo per dargli tutto l’amore e le cure di cui ha bisogno. Il tuo pancione e tutte le sensazioni ad esso legate presto diverranno un ricordo che sfumerà col tempo.

Attraverso me e la mia arte puoi invece immortalare per sempre quella meravigliosa forma e donarti la più preziosa delle sculture da custodire e mostrare anche al tuo bambino quando sarà grande.

Contattami se vuoi raccontarmi la tua storia, se hai qualche curiosità o se vuoi saperne di più sul calco del pancione in gravidanza.

Se ti trovi a Milano e limitrofi puoi anche visitare il mio studio (su appuntamento) e vedere tanti calchi d’arte dal vivo.

Il calco del pancione in mostra dal 17 febbraio al 6 marzo 2019 – Milano

Esposizione collettiva “Innocenza e Meraviglia”, vernissage domenica 17 febbraio 2019 alle ore 18 presso gli spazi espositivi di CIRCUITI DINAMICI in Via Giovanola, 21/C. Orari mostra: giov-ven-sab dalle 17.30 alle 19.30.

 

La presunta innocenza del bambino come quella del primitivo è un mezzo efficace per raggiungere uno stato primevo che permette di elaborare linguaggi inconsueti.

Interessante è la mescolanza tra l’arte cosiddetta “colta” ed il vocabolario puerile che si ritrova in opere che per immediatezza, mancanza di regole tradizionali e sovrastrutture raggiungono alti livelli espressivi.

Si vuole far emergere in questo contest, gli elementi irrazionali , giocosi, fantasiosi, unitamente a quelli sovversivi, non convenzionali come possono essere quelli della rappresentazione infantile, dove si ritrova l’assenza di una volontà estetizzante.

La ricerca nella memoria di sensazioni ed immagini appartenenti ad un tempo perduto possono essere fonte necessaria per ritrovare “innocenza e meraviglia”, un’arte imbevuta, nutrita di sogni e credenze, miti e leggende puerili, lontani nel tempo ma nonostante ciò molto attuali.

Largo spazio è dato alla libertà espressiva, rappresentazioni grafiche a carattere simbolico, invenzioni “gestaltiche”, astrazioni di elementi essenziali per far emergere un mondo interiore che prende il sopravvento rispetto ad un’esperienza percettiva.

Il senso del bello “è ragionevolmente meno sviluppato nei bambini che non lo sia negli uomini, ma è più puro, come è più puro un fiume quando consiste in un filo d’acqua, che non presso alla foce, quando ha già raccolta la furia d’altri torrenti e il fetido contributo delle cloache (Corrado Ricci)”.

Hai provato a fare un calco home made e non sei soddisfatta del risultato?

Servizio di ristrutturazione, sistemazione ed elaborazione di calchi home made. Mostrami il tuo calco e decideremo assieme come rinnovarlo.

Calco del pancione e belly bowl

Calchi maschili

Calchi mani e piedi

Da venerdi 1 febbraio a domenica 24 febbraio 2013 – Parigi

Esposizione collettiva “Agorà” Miniartextil 2012, inagurazione venerdì 1 febbraio ore 19 presso Le Beffroi – 2, Place Emile Cresp – Montrouge – Paris


menu